turismo culturale

Turismo culturale

Vicopisano: un piccolo scrigno di storia, arte e cultura a due passi da Pisa

 

Vicopisano vi può sorprendere e affascinare con il suo ricco e prestigioso patrimonio storico e culturale, racchiuso come in uno scrigno nel suo omonimo borgo medievale e fra i confini del territorio circostante: un piccolo ma interessante museo culturale diffuso lungo le sei frazioni comunali di San Giovanni alla Vena, Uliveto Terme, Cucigliana, Noce, Lugnano, Caprona e Guerrazzi.

Concentrati in pochi chilometri, e il tutto immerso nel verde del Lungomonte Pisano, potrete scoprire: castelli e torri medievali, pievi romaniche e deliziose chiesette, badie e oratori, palazzi rinascimentali e maestose ville gentilizie dai giardini rigogliosi, misteriosi scavi archeologici e cattedrali idrauliche ximeniane del tardo Settecento, oltre al prezioso archivio storico.

 

Insieme all’imponente Rocca del Brunelleschi, fortificata strategicamente dal celebre architetto fiorentino per renderla inespugnabile in caso di assedi e battaglie, tutto il complesso monumentale del centro storico di Vicopisano è tappa obbligata per chi vuole addentrarsi in un autentico borgo medievale toscano. Caratterizzato da ben 13 torri, il borgo è ricco di luoghi di particolare pregio e interesse — visitabili ogni fine settimana, a partire dal Capodanno Pisano, celebrato il 25 marzo secondo il calendario pisano, fino alla fine di novembre (da dicembre a marzo ogni seconda domenica del mese e sempre su richiesta) — apprezzabili specialmente durante le suggestive rievocazioni della Festa Medievale: il Palazzo Pretorio, uno degli esempi più antichi di edilizia pubblica della provincia di Pisa, le Carceri Vicariali e le loro segrete, il Camminamento del Soccorso, 70 metri di imponente muraglia terminanti nella Torre del Soccorso, l’Archivio Storico e l’esposizione permanente dei preziosi reperti di S. Michele in Verruca, che permette di  conoscere i segreti e la storia dell’occupazione dell’area prima, durante e dopo la fondazione monastica.

 

Se vi affascina l’architettura romanica, e volete scoprire in particolare il romanico pisano, nato a Pisa ai tempi d’oro in cui era una potente Repubblica Marinara, a Vicopisano è possibile visitare ben quattro chiese significative, in un vero e proprio itinerario tutto dedicato a questo periodo e stile architettonico: la Pieve di Santa Giulia a Caprona, la Chiesa di San Martino al bagno a Uliveto, la Pieve di Santa Maria a Vicopisano e la Chiesa di San Jacopo in Lupeta.

turismo culturale

Una visita approfondita merita sicuramente la Pieve di Santa Maria, la più antica delle chiese del territorio di Vicopisano. Collocata in una posizione strategica per la viabilità medievale, la pieve era direttamente dipendente dal vescovo pisano, tanto che le sue forme architettoniche e decorative richiamano da vicino quelle della Cattedrale di Pisa. Di particolare interesse sono le opere custodite al suo interno, in particolare: il maestoso gruppo ligneo della Deposizione, risalente al primo ventennio del Duecento, e gli affreschi che ricoprono le massicce pareti in verrucano, in cui sono rappresentate scene tratte dal Vangelo.

In un percorso dedicato agli edifici religiosi, si possono inserire anche altre chiese che si trovano nelle immediate vicinanze di Vicopisano: la Pieve di San Giovanni Evangelista – che conserva numerose opere d’arte tra cui La Croce lignea della metà del XIII secolo, attribuita ad Enrico di Tedice –  e il suggestivo oratorio di Santa Croce in Castellare;  la chiesa San Salvatore a Uliveto, la chiesa di Sant’Andrea Apostolo e l’oratorio di San Martino in Valle a Cucigliana,  la Chiesa di San Giorgio a Lugnano.

 

Per chi ama l’archeologia e i ruderi di antiche fortezze e monasteri sicuramente sarà piacevole avventurarsi e salire fino alla cima del Monte della Verruca per scoprire la storia e i segreti del suo antico Castello – teatro delle rivalità militari tra Pisa e Firenze –  e ancora prima soffermarsi tra distese di prati verdi per visitare i resti degli scavi archeologici che hanno riportato alla luce il monastero di San Michele alla Verruca.

 

Per chi oltre alla sua acqua salutare, del paese di Uliveto Terme vuole apprezzarne anche la storia e le vicissitudini che la portarono a diventare famosa in tutta Europa nell’Ottocento, una mezza giornata tra gli alberi e il verde del suo Parco Termale è consigliata: qui all’interno del suo giardino, potrete scoprire come l’antica vocazione termale di Uliveto si sia sviluppata nei secoli fino a diventare una vera e propria attività economica di grande importanza (visite guidate solo su richiesta).

 

Di cultura e arte contemporanea Vicopisano vive tutto l’anno, grazie a un calendario ricco di  iniziative ed eventi  organizzati dal Comune e dalle Associazioni culturali  che animano il borgo e il suo territorio e che si svolgono all’interno dei palazzi storici, della Biblioteca Comunale o del Teatro Verdi recentemente ristrutturato: spettacoli musicali e teatrali, mostre di pittura e scultura, mostre fotografiche, laboratori di disegno, grafica, illustrazione e fumetto per adulti e bambini, presentazioni di libri e incontri con gli autori, convegni e seminari.

 

E per chi vuole scoprire gli artisti contemporanei locali – pittori, scultori del legno e del vetro, ceramisti – si possono avere delle piacevoli sorprese visitando i loro atelier e laboratori: in un tour dedicato alle arti e ai mestieri di Vicopisano potrete sperimentare indimenticabili esperienze tra pennelli, tele, torni e vetrate dai mille colori.

 

 

Puoi lasciare un Commento col tuo account Facebook...

commenti

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento